self-defense M° Tak Kubota - HOMBU-DOJO Asd Arezzo - Scuola di Karate e difesa personale

Vai ai contenuti

Menu principale:

self-defense M° Tak Kubota

Difesa Personale

SELF DEFENCE Gosoku-ryu: Maestro Tak Kubota

nella foto il Maestro Tak Kubota ed Antonio Corrias

Maestro Tak Kubota:
Nel 1965, negli USA, il Maestro Kubota Tak, nato in Giappone nel 1934, esperto in Karate e difesa personale, creò lo stile Gosoku-ryu.
Insegnò combattimento ravvicinato nelle basi americane in Giappone e proseguì negli USA, dopo la guerra del Vietnam, presso l’ FBI e la Polizia in California.

Creò il porta-chiave "Kubotan" (fine anni ’70); un cilindro in plastica munito di un anello ad una delle estremità dove poter applicare le chiavi.
Sviluppò le tecniche di impiego presso la Polizia negli USA. Nello stesso periodo istruì la Polizia in California all’uso del TONFA (oggetto in uso attualmente nelle varie polizie di tutto il mondo).

Oggigiorno, il kubotan viene utilizzato in ogni parte del mondo.
Si possono differenziare due grandi categorie di insegnamento: il primo, quello statunitense, più legato alle tecniche marziali derivate dallo sviluppo del Maestro Kubota. Il secondo, quello europeo, che predilige le tecniche di controllo di un individuo, tecniche queste impiegate nei corpi di polizia.

Le Origini Life's Key®

Si é giunti allo sviluppo del Life's Key, tramite lo stile europeo, il quale é stato adottato ed elaborato dai famosi SAS britannici. Essi usano sistemi e principi militari, il cui scopo é l‘eliminazione o il controllo diretto dell‘avversario, senza perdite né di tempo, né di fatica.
I SAS in servizio per Sua Maestà, partendo dall‘originale kubotan, hanno sviluppato alcuni progetti fino al ottenimento dell‘attuale Kubos: un classico kubotan di materiale metallico con un inferiore numero di nervature, ma più grosse. Un estremo é a punta, mentre l‘altro é munito di un grosso anello dove poter facilmente infilare il pollice, per una presa più comoda e sicura.
Il Kubos degli SAS é stato prodotto con queste particolarità proprio per poter adempiere ai vari compiti di questi agenti, vale a dire in servizi di protezione sugli aerei e servizi di scorta in ambienti urbani ristretti (p.es. dove non vi é la possibilità di fare uso di armi da fuoco).

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu